funghi Kumaux

L’inbound marketing porta benefici e risultati: questa è la regola. Dietro a questa affermazione ci sono però tonnellate di informazioni, analisi, dati e strategie. Perchè le aziende abbandonano il marketing inbound? Perchè considerano l’inbound marketing con diffidenza?

C’è una, sola vera ragione per cui le aziende hanno visto fallire le loro scelte di inbound marketing: la strategia di inbound marketing richiede tempo.
Che scoperta, tutto richiede tempo! Sì, ma ‘inbound marketing richiede un proprio tempo che non è nè stimabile nè programmabile. In molti contesti questo è valutato come indice di fallimento. Le richieste sono di avere ritorno immediato, istantaneo dello sforzo profuso: per l’inbound questo non funziona, come per il giardinaggio.

Vediamo qualche elemento che mette in luce il perchè le logiche temporali dell’inbound stridano con alcune scelte aziendali:

  • gli algoritmi sono veloci, ma non istantanei. In passato era necessario attendere un tempo indefinito, anche mesi, perchè Google indicizzasse tutto il nostro nuovo sito internet. Oggi i tempi sono cambiati, ma anche se ci affianchiamo di esperti SEO-SEM rimangono ancora alcuni segreti attorno all’algoritmo che gestisce tutto il motore di ricerca. Per questo è necessario attendere il tempo che il motore di ricerca impiega per trovare e analizzare i nostri contenuti.
  • Essere bravi richiede tempo. Il primo contenuto che caricheremo online difficilmente sarà un pezzo memorabile, la cosa più magnifica vista su internet. Ci vorrà tempo per affinare il nostro tono, il nostro modo di discutere, per capire gli interessi della nostra audience.
  • Creare una libreria di contenuti non accade dalla sera alla mattina. Poter basare la propria strategia su un numero importante di contenuti e sulla rilevanza degli stessi necessità di prove, correzioni e aggiornamenti.
  • Le buone notizie si muovono lentamente (soprattutto se paragonate alle bufale). Provate a vedere con che velocità si propagano le bufale su internet o in che misura il click bait dei contenuti genera click. Ora, dopo aver visto questo, considerate che il vostro contenuto (buono, reale e utile) ci metterà molto, molto più tempo per arrivare alle persone giuste, che nel frattempo saranno disturbate dalle fake news.
  • I lead generati sono lontani dalla vendita. Questa è un’eventualità da avere chiara in mente. Può accadere che un contatto creato dalla strategia di inbound marketing diventi subito una chiara richiesta d’ordine, ma accade anche che la lead generation crei dei contatti da seguire nel tempo.

Questi cinque punti mostrano come il tempo sia un fattore fondamentale. Chiedere ad una strategia inbound di essere efficace sin dai primi momenti d’avvio non ha senso. Il contrario invece trova grande applicazione: cioè il contenuto creato sarà efficace finchè non sarà rimosso definitivamente. Questo significa che l’inbound marketing porta risultati duraturi e in prospettiva futura, oltre che ripetibili.

Per maggiori informazioni e per richieste visita la pagina CONTATTI o chiama il numero (+39) 0444 13 00 84

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *