calamite Kumaux

L’obiettivo dichiarato e fondamentale di una strategia di lead generation è quello di raccogliere contatti e nuove opportunità. Le calamite da creare all’interno del proprio sito internet e nella propria presenza online sono offerte ed incentivi da dare in cambio dei dati degli utenti.

Le calamite o lead magnets sono dei cardini di una strategia di inbound marketing e lead generation, perchè consentono di rendere degli anonimi utenti del tuo sito in contatti da risentire. Chi viene attirato dai magneti e lascia i suoi dati può essere ricontattato in seguito, dopo che ha abbandonato il sito internet.

Avere un sito internet che non preveda magneti è come avere uno stand in fiera senza nessuno che raccolga i contatti dei visitatori. Poco efficiente? Uno stand in fiera è pensato proprio per attivare nuove opportunità e per raccogliere contatti da sentire dopo la fiera. Il sito internet è la versione digitale di questo processo. Avere un form di contatto o avere tutti i riferimenti a cui chiamare è una base di partenza, ma molti utenti (si stima il 98%) non sono inclini ad usare questo tipo di approccio. Il 98% dei visitatori del tuo sito non utilizzerà il “Contatti”.

Per attrarre magneticamente parte di questo 98% è necessario dare loro qualcosa in cambio. Questo “qualcosa” dipende molto dalla nostra base di utenti e dal prodotto/servizio che forniamo ma di seguito riporto alcuni esempi di calamita che si possono utilizzare per creare lead generation:

  1. un ebook in formato pdf, contenente informazioni rilevanti
  2. un breve corso, le cui lezioni saranno inviate direttamente via email
  3.  un video che spieghi qualcosa del prodotto/servizio (non uno spot promozionale)
  4. una lista di punti da seguire per ottenere un certo risultato
  5. un’agenda / calendario con una scaletta da seguire per un certo periodo
  6. una consulenza gratuita, da svolgere anche online
  7. un coupon: può trattarsi di uno sconto o di una promozione
  8. una demo o una versione di prova (se si tratta ad esempio di un software)
  9.  un webinar, da seguire live o da scaricare
  10. uno strumento di analisi da svolgere direttamente online
  11. uno schema da utilizzare (come un form in excel dove caricare dei dati per analisi di bilancio)
  12. un concorso con premio finale
  13. un biglietto gratuito per un evento di una certa importanza per il settore
  14. un campione di prodotto
  15. una lista di risorse disponibili e utili per gli utenti (come “5 software freeware per organizzare l’agenda”)

Questi sono, naturalmente, solo alcuni degli esempi possibili. L’offerta da fare agli utenti per richiedere i loro dati può essere diversa da settore a settore. Una buona regola è quella di mettere il miglior magnete (e quello anche più universale, trasversale) nella home page del sito. Possono essere poi creati altri e diversi magneti in differenti pagine del sito, raggiungendo anche target più specifici.

Utilizzando degli strumenti che permettano di monitorare quali magneti attraggono di più è possibile gestire la campagna di lead generation focalizzando la propria strategia nell’incrementare la forza delle soluzioni di inbound marketing. Un’analisi costante aiuta a capire quali risorse siano più d’interesse per i nostri utenti, creando così i presupposti per creare ulteriori contenuti e proposte, per rendere più efficace la strategia di lead generation.

Per maggiori informazioni e per richieste visita la pagina CONTATTI o chiama il numero (+39) 0444 13 00 84

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *